Bilancio sociale

“Energie Rinnovabili 2011” è la quarta edizione del bilancio di missione di Arciragazzi. “Energie Rinnovabili 2008” ha rappresentato la prima esperienza dell’associazione in merito all’attuazione del bilancio di missione applicato al proprio contesto associativo unito ad un intervento di “manutenzione straordinaria” sul funzionamento dell’associazione stessa. Le successive versioni (2009 e 2010) hanno cercato, invece, di dare continuità e migliorare il processo già avviato, soprattutto a livello di raccolta, analisi dei dati e delle serie storiche. Inoltre attraverso “Energie Rinnovabili 2010” Arciragazzi ha avuto modo di unificare in un unico documento il bilancio di missione e il bilancio d’esercizio. L'edizione 2011 si pone invece in parziale discontinuità con le precedenti edizioni. In questo quadro gli obiettivi del documento sono:

- Migliorare la fotografia delle attività di Arciragazzi esposte all’interno di “Energie Rinnovabili”

- Rendere più evidenti i risultati sociali conseguiti dall'associazione

- Ottimizzare i processi interni, sia quelli finalizzati alla raccolta dei dati che quelli relativi alla gestione dell'organizzazione

 - Rendere più coerenti le aree all’interno dell’albero delle attività

Da questo punto di vista il bilancio di missione di Arciragazzi per il 2012 vorrebbe migliorare rispetto le tre versioni precedenti soprattutto a livello di “rendicontazione” dei risultati sociali conseguiti nello svolgimento delle attività sociali. Per questo motivo si è puntato a migliorare la rappresentazione delle singole iniziative sia a livello descrittivo sia quantitativo e qualitativo, ricalibrando i diversi indicatori per essere più rispondenti a questo scopo. Attraverso “Energie Rinnovabili” Arciragazzi ha iniziato a partire dal 2008 un percorso/progetto di manutenzione straordinaria che ha portato l’organizzazione a un’evoluzione in termini di mission,  governance,  gestione amministrativa ed economico-finanziaria, e di processi organizzativi interni. Le prime tre edizioni hanno documentato questo fondamentale cambiamento. Con la nuova versione si vuole quindi leggere in chiave più matura l’esperienza associativa mettendo in evidenza i punti di forza e le linee di sviluppo futuro. Come per le precedenti edizioni “Energie Rinnovabili 2011” si compone sostanzialmente di quattro parti. 

Nell’introduzione viene spiegato perché Arciragazzi ha deciso di proseguire nel percorso di rendicontazione sociale, a cosa serve il Bilancio di Missione, a chi è rivolto e quali sono gli obiettivi futuri. Il punto è completato con una breve storia dell’associazione e con la Missione sintetica di Arciragazzi di Bolzano. La parte prima illustra i principali risultati ottenuti a partire dall’albero delle attività. L’organizzazione dei dati e la loro interpretazione, a seguire i punti in cui è stata sviluppata la missione. Nella parte seconda viene sviluppato il processo che ha consentito all’associazione di implementare il Bilancio di Missione come strumento di lavoro ordinario, individuando le tappe che hanno consentito di arrivare alla versione di Energie Rinnovabili 2011 – il Bilancio di missione Arciragazzi 2011.

 

Perché Arciragazzi ha sviluppato il progetto “Energie Rinnovabili 2010”

Energie rinnovabili 2011 rappresenta la quarta edizione del bilancio di missione per Arciragazzi di Bolzano. Dopo aver iniziato il percorso con il 2008 aver dato continuità al processo di rendicontazione nel 2009 e nel 2010, per il 2011 l’associazione intende compiere un ulteriore passo in avanti cercando di fornire una fotografia sempre più precisa e coerente delle proprie iniziative sociali.

 

A cosa Serve

Il Bilancio di Missione è definibile come un modello di rendicontazione sociale che crea circolarità fra attività svolte, missione e stakeholder istituzionali. In questo senso non rappresenta il punto di arrivo bensì uno step di un processo non assicurando la completa contaminazione della missione con il contesto. La portata del Bilancio Sociale è più ampia del Bilancio di Missione, perché lega l’identità dell’organizzazione, la visione di futuro, le attività fatte e si spinge fino alla rappresentanza degli interessi della comunità in senso lato e delle generazioni future, attraverso un processo che include una comunicazione coerente. In questa prospettiva il Bilancio Sociale è permeabile rispetto al contesto. “Energie rinnovabili 2011”, vuole rappresentare un’ipotesi intermedia fra i due modelli, in quanto il processo di “contaminazione del contesto” risultata essere ancora parziale e non completa. In termini molto generali il Bilancio Sociale non è solamente rivolto alla risposta ai bisogni ma si propone di intercettare le cause dei fenomeni, prendendo in considerazione portatori di interesse anche molto distanti dall’organizzazione. ‘Energie Rinnovabili 2011’ è quindi il quarto step per la messa in opera di un sistema di rendicontazione sociale per l’organizzazione proseguendo con il processo che ha preso il via nel corso del 2008, cercando di migliorare ed integrare l’impostazione delle versioni precedenti.

 

A chi è rivolto

Si rivolge a tutte le categorie di portatori di interessi (i referenti istituzionali, i soci, dipendenti e collaboratori, i volontari, i beneficiari e le loro famiglie).

___________________________________________

[1]   Il processo è stato avviato grazie all’opportunità formativa offerta dal FSE con il corso “Associazioni e responsabilità sociale - il Bilancio di Missione”, al quale è stata garantita la partecipazione di un dirigente dell’organizzazione.