La nostra storia

Arciragazzi nasce a livello nazionale nel 1981 per impulso di Carlo Pagliarini, proveniente dall’esperienza dell’associazione ‘Pionieri d’Italia’ e che aveva contribuito alla Fondazione di ARCI nel 1959.

A livello provinciale il 15 settembre 1983 presso la sede di piazza Walther 1 Guglielmo Crepaldi, Alessandro Emeri, Diego Azzolini, Velio Crepaldi e Ardelio Michielli danno vita ad A.R.C.I./RAGAZZI. Nell’atto costitutivo si evidenzia che lo scopo della nuova organizzazione sarà lo sviluppo di attività educative specificatamente rivolte ai giovani. Questo concetto viene poi approfondito nelle pagine dello statuto, dove si specifica che Arciragazzi associa ragazzi di ambo i sessi che intendono vivere collettivamente le loro esperienze di gioco, di attività motoria, di cultura, essere protagonisti del loro processo formativo e praticare la democrazia. Si aggiunge, inoltre, che l’associazione si rivolge anche agli adulti che vogliono impegnarsi per il miglioramento della condizione di vita dell’infanzia, per la creazione di un sistema formativo “integrato”, e per favorire il protagonismo dei giovani. Per raggiungere questi obiettivi Arciragazzi intende agire attraverso l’attuazione pratica di una metodologia che si basa sulla sperimentazione pedagogica, di ricerca dinamica, di interventi educativi realizzati secondo un metodo educativo che si esprime attraverso esperienze di relazione di conoscenza, percorsi formativi, iniziative di comunicazione e opportunità di scelta. Si specifica, inoltre, un legame molto forte con ARCI (a cui sarebbe destinato il patrimonio dell’associazione in caso di scioglimento) e il carattere provinciale dell’ambito di azione.

Soprattutto negli anni ’80 Arciragazzi collabora ad importanti attività comunali come ‘Estate Ragazzi’ e organizza diverse attività estive al Lido di Bolzano e nei quartieri. Nel 1986 insieme ad ARCI e Uisp l’associazione cambia sede passando da Piazza Walther 1 ai nuovi locali di via Longon – via Combattenti sotto la scuola Pascoli. Nella nuova sede diventa possibile organizzare attività motorie rivolte ai bambini ed ai ragazzi e rassegne di teatro per ragazzi. Negli anni ’90 inizia un lento percorso di ridefinizzazione degli obiettivi dell’associazione che arriva a piena maturazione agli inizi degli anni 2000. Fra il 2001 ed il 2002 prende l’avvio il progetto Syn (attività residenziale estiva). Nel 2003 l’associazione si trasferisce nella nuova sede ai piani di Bolzano presso il Premstallerhof dove, in accordo con l’Amministrazione Comunale e Provinciale, viene realizzato il primo Centro Giovani Arciragazzi. Nel 2005 l’associazione viene contattata dall’ufficio “Tempi della città” del Comune di Bolzano e dall’intendenza scolastica in lingua italiana per collaborare alla realizzazione dei progetti di promozione della salute e di animazione nell’interscuola. Nel 2006 l’organizzazione aderisce al partenariato guidato da Kantea, a cui prendono parte anche BBJ consulting, Fontes, Ermeneia e Jugendinfogiovani attraverso cui viene realizzato il progetto Going (all’interno dell’iniziativa comunitaria Equal). Nel 2008 Arciragazzi organizza assieme al servizio giovani in lingua italiana due importante iniziative culturali rivolte ai giovani, Upload reload e il Cantiere delle Parole. Sempre nel 2008 Arciragazzi e Jugendzentrum Papperlapapp danno vita al nuovo centro di culture giovanili “Pippo food.chill.stage” presso parco Petrarca, dove fino agli anni ’90 si trovava la gabbia dell’Orso Pippo. Il 2009 è stato, invece, il primo anno di attività effettiva di Pippo.fcs con la partenza accanto allo stage anche dei rami food e chill. Inoltre Arciragazzi si è impegnata nell’organizzazione del festival Upload 2009, principale manifestazione a livello musicale sul territorio provinciale e nel cantiere delle parole 2009. Il 2010 ha visto l’attivazione del progetto creative media lab, sviluppato dal tavolo di lavoro sulla ricerca (Arciragazzi, LUB e cooperativa Canale Scuola) nel corso 2009, ed il consolidarsi delle attività all’interno del centro Pippo. Sempre nel 2010 Arciragazzi è profuso il suo impegno in Upload, Cantiere della Parole , Global village, Estate al Pippo ed ha sviluppato la nuovo progetto di azione di sistema (Inside).