Pippo.fcs

PIPPO.food.chill.stage è la struttura rivolta alla realtà giovanile bolzanina, nata fra il 2007 ed il 2008, situata presso Parco Petrarca che si pone come obiettivi primari l'essere uno spazio aperto, un punto di incontro, socializzazione e scambio per i giovani (soprattutto dai 14 anni in poi): una risorsa attiva per soddisfare i loro bisogni e venire incontro alle loro esigenze più remote e spesso meno evidenti. La struttura è situata nella zona “ex Orso Pippo” (dove storicamente era situata la gabbia di un orso così chiamato), volutamente vicina al principale polo delle scuole superiori italiane e tedesche nella città di Bolzano nonché al più grande e importante parco cittadino (Talvera).

Il principale target di riferimento è costituito infatti (soprattutto per le attività food e chill) dalle ragazze e dai ragazzi che frequentano gli istituti vicini ed é a loro che le attività e le proposte ricreative e culturali sono rivolte.

L'innovatività della struttura consiste nell'essere la prima su tutto il territorio della Provincia Autonoma di Bolzano ad essere cogestita da due associazioni: una appartenente all'ambiente culturale e giovanile italiano e l'altra a quello tedesco. La partnership ha come obiettivo fondamentale quello di superare le barriere linguistico culturali che in molti casi separano i ragazzi appartenenti ai diversi gruppi linguistici, mettendo a disposizione personale qualificato e bilingue all'interno di uno spazio pubblico e progettato per favorire questo scambio ed arricchimento personale. Tutte le attività sono progettate e rivolte ad un pubblico misto e sono sostenute da metodologie specifiche per perseguire queste finalità.

Le attività sono divise principalmente in tre momenti, legati indissolubilmente allo svolgersi della giornata tipica di uno studente a partire dalla fine delle lezioni mattutine: il servizio di ristoro (PIPPO.food), le attività pomeridiane (PIPPO.chill) e le attività serali (PIPPO.stage).

PIPPO.food: i giovani possono trascorrere la loro pausa-pranzo in un ambiente accogliente, possono usufruire del servizio ristoro e prendere contatto con gli educatori. Tale ambito è sicuramente uno degli elementi qualificanti del progetto che prevede di offrire un importante servizio alla comunità degli studenti all’interno di un luogo di aggregazione non formale.

Questo centro si è dotato di un servizio professionale di catering offrendo a prezzi convenienti pietanze semplici e sane, possibilmente di origine biologica e da fair trade; dal 2010 il settore food è passato alla Cooperativa @ltrimondi che gestisce il servizio in collaborazione con la cooperativa “Le Formiche”; Arciragazzi si occupa del coordinamento del lavoro educativo e della connessione delle attività food con quelle chill, al fine di valorizzare il lavoro educativo con i giovani beneficiari del servizio promuovendo il contatto ed il dialogo, sulla base di un rapporto di fiducia, facilitando la realizzazione di proposte e idee dei frequentanti.

PIPPO.chill: dopo pranzo molti giovani riprendono l’attività scolastica, qualcuno si dedica ad altre attività culturali o ricreative. Hanno quindi a disposizione un punto di ritrovo destinato ai giovani fra i 15 ed i 19 anni.

Lo spazio pomeridiano non è strutturato in modo rigido: i ragazzi possono frequentarlo liberamente e passare il tempo come preferiscono, fermo restando le normali regole di comportamento civile. Il 2010 è stato il primo anno di apertura del chill articolata su tutto il periodo ed in tre giorni a settimana (martedì, mercoledì e giovedì) dalle 15,00 alle 19,00. Le attività si dividono in strutturate e non strutturate. Come attività strutturate vengono proposti ai ragazzi workshop e laboratori con tematiche eterogenee, di modo che siano indirizzate ad un ampio target e non solamente ad una fascia ristretta di giovani con interessi ed esigenze ben definite. Tali laboratori si alternano durante i pomeriggi in tutto l'arco dell'anno e sono tutti composti da un numero definito di appuntamenti e destinati ad un numero chiuso di ragazzi e prevedono il passaggio di tecniche e competenze in materie specifiche in un luogo di apprendimento non formale, puntando ad essere situazioni di arricchimento e di stimolo per i ragazzi. Le attività non strutturate prevedono invece la possibilità per i ragazzi di usufruire dei servizi e degli spazi che la struttura offre nei sui orari di apertura giornalieri, all'interno dei quali essi abbiano la possibilità di avanzare le proprie idee ed i propri progetti.

PIPPO.lab: a partire dal 2010 all’interno di PIPPO.chil sono stati proposti diversi laboratori e progetti, : Movement&Balance, progetto che affianca al divertimento ed alla fisicità una ricerca di equilibrio interiore dell'individuo, incentrato sull'utilizzo della slackline, un nuovo sport, che molto semplicemente é una corda tesa fra due pilastri, o alberi o qualunque cosa si presti allo scopo, sulla quale bisogna imparare a camminare; Karnival, in data 16 Febbraio 2011, in concomitanza col Giovedì Grasso giorno di lectio brevis tutti gli studenti delle scuole superiori, é stato organizzato un concerto mattutino nella struttura dando la possibilità di esibirsi ad alcuni dj giovanili appartenenti alla realtà bolzanina, con uno scopo preponderante di prevenzione al consumo-abuso di bevande alcoliche; il progetto All(?)Cool é rivolto alle classi delle scuole medie e superiori e si propone di portare i ragazzi ad un consumo consapevole dell'alcool, che é una delle sostanze più diffuse e maggiormente usate nella nostra Provincia, e vuole incentivarli alla consumazione di bibite analcoliche. Esso si divide in più fasi: somministrazione di questionari, mostra dell'alcool, percorso su sballo e rischio, discussione comunitaria e degustazione di bibite analcoliche; il Morgenrock, in data 1 Giugno 2011, in concomitanza con l'ultimo giorno di lezione di tutti gli studenti delle scuole superiori, é stato organizzato un concerto mattutino nel prato antistante la struttura dando la possibilità di esibirsi ad alcune band giovanili appartenenti alla realtà bolzanina, anch'esso a carattere preventivo.

PIPPO.net: nel corso del 2010 Pippo ha collaborato con diversi enti e progetti. Il team di PIPPO ha partecipato e collaborato alla realizzazione del festival Upload 2011, ospitando nel corso dell'anno alcuni eventi legati all'iniziativa all'interno della struttura, ed effettuando il servizio bar durante la fase conclusiva del festival che si é svolta presso l'Alumix in zona industriale. Il PIPPO ha collaborato con il progetto Operation Day Work assumendo per una giornata lavorativa di 8 ore due ragazze delle scuole superiori che hanno collaborato con il personale della struttura nelle attività educative, ed ha inoltre aiutato ad organizzare una serata cinematografica a carattere informativo divulgativo per la cittadinanza. Il progetto PIPPO.artwork ha avuto come finalità la realizzazione di un murales su uno dei muri esterni alla struttura, attraverso il coinvolgimento di una classe del Liceo Artistico “Giovanni Pascoli”, che ha curato tutta la progettazione, la realizzazione e la documentazione dell’opera. Alcuni ragazzi del Liceo classico Carducci si sono rivolti al Pippo per esprimere l'esigenza di un luogo nel quale effettuare le prove necessarie alla preparazione del Festival studentesco, non avendo la possibilità di eseguirle all’interno della propria sede scolastica e la struttura ha così messo i propri spazi a disposizione degli studenti. 2G : è stato inoltre ospitato il Pippo.stage.

Guarda la pagina Facebook di Pippo.fcs!