Aggiungi un commento

Monica Zornetta presenta il suo libro "A casa nostra: cinquant'anni di mafia e criminalità in Veneto"

A casa nostra: cinquant'anni di mafia e criminalità in Veneto

Giovedì 29 maggio alle 18 alla libreria Mardi Gras di via Andreas Hofer sarà ospite la giornalista Monica Zornetta. Presenta il suo libro “A casa nostra: cinquant'anni di mafia e criminalità in Veneto” scritto a quattro mani assieme a Danilo Guerretta, Baldini & Castoldi editore.
A seguire un rinfresco per i partecipanti.
Ingresso libero.

Pubblicato nel 2006, si tratta di un saggio a metà tra la storia e la cronaca che ripercorre cinquant'anni di fenomeni mafiosi e criminali in Veneto, a partire dal secondo dopoguerra fino ai nostri giorni. Un'occasione per approfondire il tema della mafia al Nord e ripercorrere fatti e accadimenti non lontani da noi.

L'evento si inserisce all'interno della rassegna Carovana internazionale antimafie.

“A casa nostra: cinquant'anni di mafia e criminalità in Veneto”
«Parlare di mafia in Veneto? Ma se qui non c’è!» Quante volte lo si è detto. E in Veneto si lavora sodo, si vota per difendere il gruzzolo, si prega. Eppure qui sono arrivati «Totuccio» Contorno, Salvatore Badalamenti, nipote di quel «Tano» che fece ammazzare Peppino Impastato. Qui, Giuseppe Madonia ha condotto i propri business, complici alcuni imprenditori locali. Ma il Veneto non ha solo importato mafia: l’ha creata. In nessun’altra regione italiana, escluse quelle meridionali, è nata un’organizzazione con le caratteristiche del 416 bis. Il Veneto l’ha avuta e l’ha chiamata Mala del Brenta. Il suo capo, Felice Maniero, dopo aver trafficato in droga, armi e aver ammazzato molti dei suoi sodali, è pure fuggito da un carcere di massima sicurezza. E oggi, pentitosi, fa l’imprenditore. Questo e molto altro di ciò che è accaduto «a casa nostra» dagli anni Cinquanta è raccontato in un libro che mette insieme sentenze e verbali di interrogatorio con, in più, la viva voce dei testimoni.

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.